raccontando-pirandello

Venerdì 11 Novembre matinée | Parco Ecolandia (Nave di Teseo – Sala Spinelli) Reggio Calabria
Sabato 12 Novembre ore 20.30 | Parco Ecolandia (Nave di Teseo – Sala Spinelli) Reggio Calabria

Raccontando Pirandello – Malaluna

di Antonello Antonante e Gianfranco Quero
con Gianfranco Quero
scene e costumi Dora Ricca
luci e audio Giuseppe Canonaco, Eros Leale
regia Antonello Antonante
Produzione Centro RAT Teatro dell’Acquario

Malaluna è un viaggio nella vita e nel teatro di Luigi Pirandello, raccontato, “cuntato” con leggerezza e sottile ironia da un attore, che a volte è uno, alcun’altre nessuno e cert’altre centomila. Da solo sulla scena ma con la incisiva presenza di oggetti e di “fantasmi” che si cercano, si intrecciano e si rincorrono in un turbinio di immagini e parole che mette lo spettatore nella condizione di positivo sbandamento e comunque anch’esso al centro della giostra. Frammenti, schegge di poesia e di lettere che contribuiscono a tratteggiare un affresco a tinte forti, di un “personaggio” protagonista del teatro e della letteratura italiana del 900, inventore di straordinari drammi e di atmosfere inquietanti. Il teatro di Pirandello si pone in aperta antitesi con quello borghese e “naturalista” dell’800 e con quello “poetico-mitologico di D’Annunzio”. Pirandello si sentiva partecipe di quella crisi di inizio secolo, e non si limitò a vivere e rappresentare quel disagio, ma cercò una chiave di lettura per interpretarne le contraddizioni, per riderne e compatirne la sofferenza umana che ne deriva. L’ansia metafisica, il gusto dell’ignoto e dell’inconscio, le molte incertezze e contraddizioni della sua epoca, caratterizzano questo nuovo mondo dove tutto viene messo in discussione, dove le speranze di rinnovamento sociale e di progresso civile sembrano andate deluse. Pirandello se ne fa interprete e “pittore”.

Gianfranco Quero

Di origini reggine, Gianfranco Quero è uno degli attori più rappresentativi della sua generazione nel panorama del teatro italiano.  In Teatro è stato diretto da Franca Valeri, Tony Bertorelli (Possesso), Mario Martone (Edipo a Colono), Antonio Calenda (Edipo Re), Gianfranco Pedullà (in diversi spettacoli tra cui Pupi siamo, Re Lear, Mare Mosso, Arciitaliani, Las celta Migliore). Tra i film a cui ha partecipato: Don Giovanni di J. Losey; Mosca Addio di Bolognini; La mia Generazione di Silvia Labate; Scossa film collettivo di Lizzani, Gregoretti, Maselli, Russo in cui interpreta l’episodio “Sembra un Secolo” rivestendo il ruolo di protagonista.