Spleen Village

30 ottobre ore 19.00 | ACE -Centro Medicina Solidale – Pellaro, Reggio Calabria
31 ottobre ore 20.00 | Centro Servizi L’Acquario – Reggio Calabria

Spleen Village

Spettacolo/Reading
Tratto da “Piccoli Poemi in Prosa” di Charles Baudelaire
Con Maria Milasi, Americo Melchionda, Kristina Mravcova
Regia collettiva

«Mio caro amico, vi mando una piccola opera di cui solo ingiustamente si potrebbe dire che non ha né capo né coda, poiché, al contrario, tutto in essa è, nello stesso tempo, e testa e coda, alternativamente e reciprocamente

È così che Charles Baudelaire (1821 -1867) scrive all’amico editore Arsène Houssaye per presentargli i suoi Piccoli Poemi in Prosa.Una performance che rende omaggio al padre del simbolismo esplorando un poema in cui con forza prorompente e varietà dei soggetti esplode la meravigliosa scrittura di uno dei massimi esponenti della letteratura mondiale.

In una sala prove tre attori, M, A, K, si ritrovano a discutere animosamente del nuovo testo su cui lavorare. Inizia così un viaggio tra le pagine dei “Piccoli Poemi in Prosa” o “Lo Spleen di Parigi” scritti da Charles Baudelaire. Da “All’una di Notte” a “Lo straniero”; dalla “Camera Doppia” a “Gli occhi dei Poveri”; da “Il Vecchio Saltimbanco” a “L’invito al Viaggio”. Che nome dare alla nuova performance? “Chiamiamolo Spleen Village” dice M. “Cosa?” rispondono A e K. Intanto è ritornato il tramonto in una giornata di fine autunno. “Lo studio della bellezza è un duello in cui l’artista grida di sgomento prima di essere vinto”.

Maria Milasi

Si diploma come attrice nel 1997 presso l’Accademia D’Arte Drammatica della Calabria (Palmi) con la direzione artistica di Luciano Lucignani. In Accademia studia con i maestri Giovanni Battista Diotaiuti, Graziano Giusti, Franco Però, Aljandra Manini, Luciano Lucignani, M.T. Di Clemente, P. Burczyk, S. Marcucci, E. Siravo, G. Conversano. Partecipa a stage di alta formazione artistica presso l’Accademia D’Arte Drammatica di Varsavia (tra i docenti Ryszardo Olesinski, Jan Englert, Stanislaw Gòrka, Wanda Szczuka) e Vienna (con la direzione di Pierre Byland). Dal 2002 al 2018 partecipa come attrice a diversi seminari di specializzazione diretti da accreditati maestri della recitazione tra cui: “Acting Masterclass – il lavoro organico per attori” diretto da John Strasberg; “Playing Shakespeare” diretto da Bruce Myers; “Homo Stupidens” diretto da Pierre Byland; “Il giardino dei ciliegi” diretto da Nicolaj Karpov; “Sogno di una Notte di Mezza Estate” diretto da Steven Berkoff; “La Commedia dell’Arte” diretto da Michele Monetta. Partecipa a Festival Teatrali tra cui: il Festival Dolce Vitaj di Bratislava, il festival internazionale Ruggero Leoncavallo con Lo Spettacolo “Alfa e Omega” (di cui è anche drammaturga insieme a Domenico Loddo) nel ruolo di Omega; il Magna Graecia Teatro Festival (dir.arstistica G. Albertazzi) in cui interpreta il ruolo di Elettra in “Elettra” di Hofmannsthal, e il ruolo di Medea in “Lunga Notte di Medea” regia di Americo Melchionda; il ciclo delle rappresentazioni classiche di Siracusa e dell’Olimpico di Vicenza nello spettacolo “I sette contro Tebe” diretta da Jean Pierre Vincent; il Festival dei due Mari con “Fedra” di Seneca regia di Maurizio Panici; il festival internazionale di Amsterdam e Berlino nel ruolo di Egle con “La Disputa” di Marivaux regia di Franco Però e di Alejandra Manini; la coproduzione tra Teatro Croato, Dramma Italiano di Fiume, e Stabile di Calabria in “Regine” di Carbone regia Nino Mangano. Tra gli altri registi con cui ha lavorato a teatro: Roberto Guicciardini, Walter Manfrè, Mario Prosperi, Marco Maltauro, Donatella Venuti, Gianni Leonetti, Italo Zeus, Franco Marzocchi, Paolo Benvenuti ecc. Tra gli ultimi ruoli interpretati come attrice protagonista (2018/2020): Antigone (“Antigone e il sogno della Farfalla” di Donatella Venuti, attualmente in distribuzione, presentato come primo studio presso il “Festival dei Miti Contemporanei” e il “Face Festival”); Barbara (“L’uomo è Forte” – in cui collabora anche alla drammaturgia – tratto dall’omonimo romanzo di Corrado Alvaro per la regia di Americo Melchionda); Elettra (Elektra di Hofmannsthal – spettacolo di repertorio). Tra gli altri ruoli interpretati: Cassandra (Le Troiane), Nada (Cecé), Maddalena (Casa di Bernarda Alba), Maria (Stabat Mater), Popova (L’orso di Cechov), Sara (Processo a Gesù di Diego Fabbri); Teresa (Juan Palmieri Tupamaro), Natal’ja Stepanovna (La proposta di Matrimonio di A. Cechov), Uno (La cerimonia di Giuseppe Manfridi), Signora Frola ( Cosi è …se vi pare di Luigi Pirandello), Aretusa ( Metamorfosi), Corifea (Interrogatorio a Maria di G. Testori), Maria – Kate ( Lamicaducori da Old Times di H. Pinter), Sirena ( Mediterraneo di D. Venuti da Tomasi di Lampedusa, Pessoa, Bufalino), Popolana/Padrona di casa ( Pigmalione di G.B. Shaw), Giannina ( Un Curioso Accidente di C. Goldoni), Suora (Le Confessioni, monologo di B. Monroy), Lei ( Le Epoche di Beniamino Joppolo), Madeleine ( I Parenti Terribili di Jean Cocteau), Angelica (Il Malato Immaginario di Molière), etc. È tra i fondatori della compagnia Officine Jonike Arti . È tra i fondatori e direttrice artistica del Globo Teatro Festival (Reggio Calabria) festival internazionale di teatro. Per il Cinema, dal 2006 è direttrice di produzione e tra i selezionatori del Pentedattilo Film Festival, Festival internazionale    di    cortometraggi.    Tra    gli    ultimi    cortometraggi    interpretati    come     attrice “Non Toccate Questa Casa I The Angry Men” (coprotagonista) regia Americo Melchionda , in selezione ufficiale dal 2017 in Autorevoli Festival Cinematografici internazionali e vincitore di diversi premi tra cui, per citarne alcuni, Premio Especial del Jurado – Festival Internacional de Cortometrajes Ciudad de la Lìnea; Best Fiction Short Film – Portoviejo International Film Festival; Award of Merit Special Mention: Film Short – Accolade Global Film Competition, La Jolla, United States; Honorable Mention Fiction Foreign Language Short Film – Golden Dragonfly International Short Film Festival. E’ attrice protagonista del cortometraggio “L’Umanità Scalza|The Barefoot Humanity” di A. Melchionda, proiettato in numerosi festival internazionali tra cui il prestigioso Cinequest  e vincitore di numerosi riconoscimenti e del cortometraggio “Fortino Lato Est” di Ilaria Ciavattini in selezione ufficiale al Corto Helvetico al Femminile (Svizzera), al Sehnsüchte International Film Festival (Germania), FIFE (Casablanca, Marocco), Duka Fest (Bosnia) etc. Tra le altre partecipazioni per il Cinema “Gramsci 44” regia Emiliano Barbucci.

Americo Melchionda
Negli ultimi dieci anni alterna il suo lavoro di attore e regista sia in Teatro che in Cinema. Per il cortometraggio diretto e interpretato “Non Toccate Questa Casa” (The Angry Men) 2017, riceve, il premio come miglior attore internazionale al New Renaissance Film Festival London , L’Award of Excellence: Actor – Leading presso il Festival Accolade Global Film Competition, La Jolla, United States e la Menzione Speciale “Award of Merit Special Mention Film Short”; tra gli altri Premi per lo stesso Cortometraggio: Best Director, al Largo Film Award, Svizzera; Premio Speciale della Giuria, Festival Internacional de Cortometrajes Ciudad de la Lìnea, Spagna; Miglior Cortometraggio 2017 Portoviejo International Film Festival, Ecuador; tra le Selezioni Ufficiali: Orlando Film Festival (Orlando, USA); Cape Town International Film Market and Festival (South Africa); Sedicicorto International Film Festival (Forlì, Italy); Sose International Film Festival (Armenia), Bucharest Film Awards, Portobello Film Festival London, Festival Internacional de Cine de La Paz (Bolivia), Cordoba International Film Festival (Montería, Colombia), Festival Internacional de Cine Bajo la Luna (Islantilla, Spain), Fingal Film Festival (Dublin, Ireland), Festival Internazionale del Cinema di Frontiera (Marzamemi, Italy), Festival Internacional de Cortometrajes Piélagos en Corto, Spain; Miami Independent Film Festival, USA; Salón Internacional de La Luz, Bogotà, Colombia; Alicante International Film Festival, Spain; Calcutta International Cult Film Festival; California International Shorts Festival, Santa Monica, United States etc. Tra gli altri cortometraggi diretti L’Umanità Scalza (The Barefoot Humanity) 2011, in selezione ufficiale in numerosi festival cinematografici tra cui il prestigioso Cinequest Film Festival (Oscar Qualifying Festival – Silicon Valley) e il Festival De Cine De Bogotà 2012, vincitore tra l’altro della Honorable Mention ai Los Angeles Movie Awards 2011, della Special Prize Mention allo Sqhip Film festival 2012, miglior regia al New York Filmakers Festival 2012. Sempre per il cinema è tra i fondatori della Ram Film, è co – direttore artistico del Pentedattilo Film Festival, festival internazionale di cortometraggi, è stato aiutoregista del Maestro Vittorio De Seta nel cortometraggio Articolo 23 prodotto per il film collettivo sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani ”All Human Rights For All”; produce e interpreta nel ruolo di Bordiga il film documentario Gramsci 44, regia Emiliano Barbucci, fotografia di Daniele Ciprì, uscito in sala nel febbraio 2016 e in selezione ufficiale in diversi festival cinematografici. Diplomato come attore presso l’Accademia D’Arte Drammatica della Calabria (Palmi 1994/1997) con la direzione artistica di Luciano Lucignani, partecipa agli stage esteri del triennio di studi frequentando workshop di perfezionamento presso l’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica di Varsavia (tra i docenti Ryszardo Olesinski, Jan Englert, Stanislaw Gòrka, Wanda Szczuka), e stage europei di cooperazione formativa con gli allievi della Scuola d’Arte Drammatica di Berlino. Dal 2000 studia, inoltre, con diversi maestri di recitazione partecipando ad eccellenti seminari di specializzazione per attori: “Acting Masterclass – il lavoro organico per attori” diretto da John Strasberg (2018); “Homo Stupidens” diretto da Pierre Byland (2015); “Playing Shakespeare” diretto da Bruce Myers (2014); “Il Giardino dei Ciliegi” diretto da Nicolaj Karpov; “Pirandello tra realtà e finzione” diretto da Walter Manfré. Tra i registi con cui ha lavorato a teatro come attore: Franco Però, Alejandra Manini, Roberto Guicciardini, Walter Manfré, Donatella Venuti.  Tra le regie teatrali in cui è anche interprete: “L’Uomo è Forte” tratto dall’omonimo romanzo di Corrado Alvaro (ruolo Dale); “Elektra” di H. V. Hofmannsthal (ruolo Oreste) Spettacolo di Teatro e Video ( tra le selezioni Festival del Teatro Classico tra mito e storia 2019, Teatro Greco Romano Portigliola, Rhegium Opera Musica Festival 2018, Magna Graecia Teatro Festival 2011); “Alfa e Omega” di M. Milasi, D. Loddo (tra le selezioni Festival Dolce  Vitaj  di  Bratislava  2016,  Festival  Ruggero  Leoncavallo  2016,  Rapsodie  Agresti  2016,  Scene Contemporanee Teatro Erwin Piscator); “Lunga Notte di Medea” di Corrado Alvaro (ruolo Giasone) Spettacolo di Teatro e Video ( tra le selezioni e gli allestimenti  Magna Graecia Teatro Festival 2013 – direz. artist. di Giorgio Albertazzi – , Globo Teatro Festival 2015); “1908 ore 05:20 Terremoto” di Domenico Loddo (Calabria Palcoscenico  2008),“l’Orso”  di  Cechov;  ”Cecè”  di  L.  Pirandello; “Frammenti d’Autore” da Gente in Aspromonte di Corrado Alvaro; “Un Curioso Accidente” di C. Goldoni; “Processo a Gesù” di Diego Fabbri; “Come Lui Mentì al Marito di Lei” di G.B. Shaw; “la Proposta di Matrimonio” di Cechov.

Kristina Mravcova

Nata in Slovacchia, vive a Reggio Calabria. Nel 2006 consegue la Laurea Specialistica in Recitazione drammatica presso la Facoltà di Teatro della VŠMU – Università di Bratislava in Slovacchia, tra i suoi maestri Emilia Vasaryova, Peter Simun e Peter Mankovecky. In Italia studia presso l’Università per Stranieri ‘Dante Alighieri’ di Reggio Calabria. In parallelo lavora con i registi: R. Oleksak, M. Hriesik, M. Amsler, N.Costabile, W. Manfrè, A. Melchionda, V. Kollar, D.Loddo, B. Musolino, L. Kondon, E. Vasaryova, M.Vajdicka, V.Mores, F. Marzocchi ecc. Interpreta come attrice protagonista personaggi di svariati autori, tra cui: A.P. Cechov, L. Pirandello, Euripide, H.V. Hofmannsthal, W. Shakespeare, O. Wilde, Elfriede Jelinek, C. Alvaro, Q. Tarantino, M. Ravenhill, B. Srbljanovic, Philippe Forest, Tadeusz Rozewicz, Tajovsky, L. Holberg, Renè di Obaldia, Marius von Mayenburg ecc. Partecipa ai principali festival internazionali teatrali in Polonia, in Austria, in Ungheria, in Repubblica Ceca. Riceve il Premio “Dosky” come migliore rivelazione teatrale della stagione per la messa in scena 2005/2006 a Nitra, in Slovacchia.

Attrice di vari cortometraggi e lungometraggi, prodotti dalla facoltà Film e Camera a Bratislava e dalla Televisione Slovacca. In Italia negli anni 2008, 2011 e 2013 partecipa al Magna Graecia Teatro Festival con le rappresentazioni ‘Antigone nel sepolcro’, ‘Elektra’ e ‘Lunga notte di Medea’ oltre a ‘Libera i miei nemici’ al Kaluria Festival. Tra i seminari di specializzazione per attori a cui partecipa: “Acting Masterclass – il lavoro organico per attori” diretto da John Strasberg; ‘Pirandello tra Realtà e Finzione’ diretto da Walter Manfrè, Giardini d’Inverno – Strade perdute’ a cura di Fabrizio Arcuri. Ha lavorato in diverse produzioni per Rai Tv (Rai Uno, Rai Tre, Rai Cinque). Tra gli ultimi spettacoli interpretati “L’Uomo è Forte” nel ruolo della Segretaria / Terzo Inquisitore” e “Alfa e Omega” nel ruolo di Omega con la regia di A.Melchionda. Collabora con la compagnia di teatro Officine Jonike Arti. Dal 2009 è docente teatrale nell’ambito della formazione trasversale di Istituti Scolastici e Università.